fbpx
Benvenuti in Inweb MTC - The Web Company

Algoritmo di Google: Tutto “mobile-friendly”

17 Apr
2016
Google-nuovo-algoritmo

L’aggiornamento dell’algoritmo di Google darà del filo da torcere ai siti non “mobile-friendly”

Sarà operativo da maggio l’aggiornamento dell algoritmo con cui Google penalizzerà ulteriormente i siti non “mobile-friendly”, ovvero, quelli non ottimizzati per smartphone e tablet. Un ulteriore passo in avanti a distanza di un anno dal lancio dell algoritmo stesso, con l’intento di convincere anche i più riluttanti ad offrire agli utenti una facile esperienza di navigazione in rete, anche da smartphone.

 

Perché un nuovo algoritmo!:

La scelta di Google è legata al fatto che il mobile ormai, ricopre un ruolo sempre più importante nella navigazione in rete. Anzi, Google stesso ha annunciato che attualmente il 60% delle ricerche su internet sono effettuate da dispositivi mobili, e che il 90% degli utenti del web sono ormai “cross-device”, cioè utilizzano più dispositivi per navigare su internet, passando dal computer allo smartphone (o al tablet) in diversi momenti della giornata.

Quindi, il dispositivo di partenza è sempre più spesso lo smartphone! Il tema riguarda in modo particolare le strutture ricettive: secondo Google, infatti, la ricerca di hotel e alberghi effettuata su dispositivi mobile aumenta anno dopo anno e, addirittura, si prevede che ben il 35% delle prenotazioni alberghiere sarà fatta solo ed esclusivamente dallo smartphone, nel 2018. Se avete intenzione di rendere il vostro sito “mobile-friendly” le strade da seguire e fare in modo che l’aggiornamento dell’algoritmo non vi crei problemi, sono due:

 

Design responsive:

si ha un unico sito per servire sia i dispositivi desktop che quelli mobile, quindi il codice html così come l’indirizzo di una pagina è lo stesso per qualsiasi dispositivo la visualizzi, salvo avere una visualizzazione diversa a seconda della dimensione del display.

 

Versione mobile del sito:

si ha un sito mobile distinto da quello desktop, quindi saranno diversi sia l’indirizzo delle pagine che il codice html delle stesse. Il sistema reindirizza alla versione corretta del sito in base al dispositivo utilizzato dall’utente.

Qualsiasi sia la strada scelta, è importante fare attenzione ai criteri che utilizza l algoritmo di Google per stabilire se un sito è “ottimizzato” per smartphone. Quindi, è importante che non ci siano software poco supportati dalle piattaforme mobile come Flash.

Poi, i contenuti delle pagine web devono essere facilmente leggibili senza doverli ingrandire e senza dover fare scrolling laterale. I link devono essere equidistanti fra loro e fra il resto dei contenuti, in modo da poter essere cliccati agevolmente anche su uno schermo dalle dimensioni ridotte.

Infine, il sito deve essere “leggero” e caricarsi velocemente, entro 3 secondi al massimo. Altrimenti, addio all’utente “mobile” …!

E voi siete pronti ad apportare le giuste modifiche?

Leave a reply